Türkiye Cumhuriyeti

Türkiye Cumhuriyeti Roma Büyükelçiliği

Konuşma Metinleri

Mastro dei Mari incontra la ceramica Kale, 29.11.2013

Per me è un’immenso piacere vederVi qui insieme a noi per l’inaugurazione della Mostra realizzata in collaborazione con il Gruppo KALE in occasione della proclamazione dell’anno 2013 “Cinquecentesimo Anniversario della Mappa del Mondo di Piri Reis” da parte dell’UNESCO.

Piri Reis fu uno dei principali uomini di scienza a livello internazionale del periodo dell’Impero Ottomano. La Mappa del Mondo che ci ha lasciato in eredita' e che portò al termine nel 1513 fu una delle sue opere piu’ importanti.

Purtroppo/ la grande parte di questa cartografia considerata tra i più preziosi patrimoni culturali del mondo da parte dell’UNESCO è andata persa. La parte rimasta nelle nostre mani è considerata da tutti gli scienziati del mondo come un importante documento di quell’epoca.

Piri Reis oltre ad essere uno scienziato ed un importante cartografo della sua epoca fu anche un Ammiraglio che lasciò impronte nella storia marittima dell’Impero Ottomano. Conosciuto anche come il marinaio che salvò il popolo andaluso di Granada dal massacro, l’opera “Kitab-ı Bahriye” di Piri Reis scritta con i suoi appunti presi dal quaderno di bordo è considerato come una cartina marittima del Mediterraneo e del Mar Egeo.

Kitab-ı Bahriye che ancora oggi è considerato un valido e prezioso riferimento nel campo della geografia ha una copia conservata nella Biblioteca dell’Università di Bologna.

Nel duemilatredici (2013), l’anno che l’UNESCO ha dedicato alle iniziative di commemorazione di Piri Reis, sono stati organizzati diversi eventi in Turchia ed all’estero per promuovere e far conoscere questo grande marinaio e scienziato,/di cui andiamo orgogliosi, in tutto il mondo.

Siamo ulteriormente fieri che questa mostra che comprende gli artisti dei Paesi descritti nella cartografia di Piri Reis e per questo assume un significato particolare, sia organizzata la prima volta a Roma. La mostra che visiterete comprende anche gli artisti che hanno interpretato le mappe di Piri Reis.

Il Gruppo Kale ,che nell’ultimo periodo ha assunto un ruolo di primo piano con la realizzazione dei progetti di responsabilita’ sociale organizzando questa bella mostra ha messo la sua firma su un’importante progetto per la tutela del nostro patrimonio culturale.

Assistiamo con orgoglio ai successi del Gruppo Kale un marchio importante sul mercato internazionale della ceramica che acquistando i marchi Edilcuoghi, Edilgress e Campani è diventato un investitore anche in Italia.

Prima di concludere voglio dare un po’ di informazioni sul palazzo in cui ci troviamo. Palazzo Lancellotti terminato di costruire nel Diciasettesimo secolo e considerato uno dei Palazzi storici più belli di Roma ospitera’ in questa sua ala il Centro Culturale Turco di Yunus Emre.

Eravamo in attesa da tanto tempo dell’apertura della sede di Roma dell’İstituto di Yunus Emre che ha assunto l’importante missione della diffusione della lingua e cultura turca nel mondo con le sue 32 filiali in 26 Paesi.

Sono felice di comunicarVi in quest’occasione che il Centro Culturale Romano di Yunus Emre entrerà in funzione all’inizio del 2014.

Vorrei ringraziare, prima di tutto la Signora Zeynep Bodur Okyay, Presidente del Consiglio d’Amministrazione del Gruppo Kale e gli artisti che hanno partecipato a questa iniziativa/, e tutti coloro che hanno lavorato in questo progetto e Vi auguro BUON PROSEGUIMENTO DELLA SERATA.